Sculture in movimento. I pesci di Andrea Puccetti

scritto da LUNA MOLTEDO

Non ci sono punti fermi, tutto è dinamico. Ogni scultura è in perenne movimento, animata dalla più lieve corrente d’aria. Come in una danza, i pesci dell’artista Andrea Puccetti si muovono in uno spazio indefinito, in un gioco di equilibrio tra pesi e movimento, unito all’apparente leggerezza.

Dal 3 al 6 novembre il biologo e artista Puccetti esporrà le sue opere in una mostra dinamica, curata da Laura Mocci, dal titolo Otherside, presso la galleria MyDay Byday, a Roma.

mdm67789

 

Linee spezzate, branchie, piccoli e grandi occhi di diversi materiali, squame, pinne, mandibole mobili e non, animano le sagome di pesci reali e immaginari.

Le creazioni di Puccetti sono l’antitesi dell’arte statica: saraghi, cefali, orate, cernie, pesce palla, pesce luna perennemente in movimento in un mare immaginario. Grazie a lievi correnti d’aria, si muovono in solitudine o in gruppi compositi, portando l’osservatore in un’altra dimensione, in una realtà sottomarina.

Ispirandosi al gioco di equilibrio tra pesi e movimento con cui il grande artista statunitense Alexander Calder unisce le singole forme che lo affascinano, i pesci di Puccetti oscillano delicatamente a seconda delle correnti d’aria.

dsc04513

Famoso per l’invenzione di grandi sculture di arte cinetica, Calder creò composizioni eleganti e organiche in equilibrio apparentemente precario eppure eterno. Le sculture cinetiche sono quelle che Marcel Duchamp avrebbe nominato in modo definitivo mobiles, un gioco di parole francese che significa sia “mobile” che “motivo”.

Il punto di partenza per Puccetti è, appunto, Calder e il suo sistema di sospensione mediante fili metallici che si muove al minimo spostamento di aria.

img_2259

Le sagome dei pesci sono tutte diverse una dall’altra, in continuo movimento, in un sistema di sospensione e alla ricerca di un equilibrio. Lamiere di alluminio, rame, acciaio, le sculture sono unite da viti (mai la colla). Ogni sagoma è un unicum.

La mostra, che s’inaugurerà il 3 novembre alla galleria MyDay Byday, è “dinamica in tre tempi” come sottolinea la curatrice Laura Mocci. Il 3 novembre “La ragione dei pesci”; il 4 novembre “Mediterraneo”; il 5 novembre “Pesci voraci”. Il finissage sarà il 6 novembre con “Improvvisazioni”.

invito-otherside_small

Sculture in movimento. I pesci di Andrea Puccetti ultima modifica: 2016-10-26T11:07:08+01:00 da LUNA MOLTEDO

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Lascia un commento