Conoscersi per conoscere. La rassegna di Emergency

Alla Giudecca si apre uno spazio d'incontro e di confronto sui temi dei diritti, della guerra, delle migrazioni. Lo promuove l'associazione umanitaria presso la sua sede veneziana.
scritto da MARA RUMIZ
Condividi
PDF

Alla Giudecca si apre uno spazio d’incontro e di confronto sui temi dei diritti, della guerra, delle migrazioni. Lo promuove Emergency presso la sua sede e lo fa utilizzando esperienze e linguaggi diversi, dal racconto in presa diretta degli operatori impegnati negli ospedali e negli ambulatori realizzati dall’Associazione, ai documentari presentati dai registi e dagli interpreti, ai libri illustrati dagli stessi autori.

I protagonisti di questa prima rassegna sono veneziani per nascita o per scelta. Non si tratta di un caso ma di una scelta meditata. È la reciproca conoscenza il miglior antidoto alla diffidenza, alla paura, al pregiudizio. E per andare lontano, per capire altri mondi, per poter essere accoglienti, bisogna innanzitutto conoscere il luogo che ci circonda e i cittadini che lo abitano, coglierne le potenzialità e riconoscere i problemi, valorizzare le tante buone pratiche e le esperienze migliori.

Si fa troppo uso di sostantivi al plurale: gli islamici, i neri, gli africani, i disabili, i malati mentali, i profughi, i barboni, come tante categorie al cui interno tutti sono uguali, indistinti. Dare un volto e un nome a ciascuna persona cambia la prospettiva e porta a un dialogo alla pari, fatto anche di sì e di no, di ragioni e di torti.

Emergency intende innanzitutto presentarsi, raccontare cosa fa in paesi lontani ma anche in Italia e a Marghera, evidenziare come sia in continuo aumento il numero delle vittime delle guerre e della povertà, condividere le esperienze. Il report delle attività, con i numeri riferiti alle prestazioni, ai pazienti, alle risorse impiegate, se da un lato rappresenta un atto di trasparenza necessario soprattutto per chi, come Emergency, vive del contributo e dell’apporto dei propri sostenitori, dall’altro è l’occasione per avviare un percorso insieme, fatto di confronto e di iniziativa comune.

La presenza di scrittori, registi, artisti, giornalisti è preziosa, anzi indispensabile, perché le pagine di un romanzo, le immagini che scorrono sullo schermo, un’azione teatrale, un’inchiesta giornalistica, colpiscono meglio la nostra attenzione, ci rendono più sensibili e ci inducono ad una riflessione più profonda.

A Venezia Emergency è presente con il Poliambulatorio di Marghera, dove dal 2010, anno di apertura, sono state effettuate più di 55.000 prestazioni, di cui una parte cospicua rivolta a pazienti veneziani e italiani; con il Gruppo Volontari particolarmente vivace e attivo; con la sede della Giudecca, dove si svolgono i corsi di formazione per i volontari e per il personale medico internazionale, e dove si intende sviluppare con continuità  le attività di promozione di una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani.

CONOSCERSI. INCONTRI IN GIUDECCA
Clicca QUI per la locandina della rassegna

Conoscersi per conoscere. La rassegna di Emergency ultima modifica: 2018-04-11T16:53:23+02:00 da MARA RUMIZ

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Lascia un commento