Coop. Coupon crociere? No grazie

Un’email per contestare la "spesa vista mare” e la risposta del supermercato.
scritto da MONICA DA CORTÀ FUMEI
Condividi
PDF

Aderendo all’invito rivolto da ytali a clienti e soci veneziani di Coop Alleanza a scrivere ai consiglieri locali, per manifestare il proprio disappunto per l’iniziativa “Spesa vista mare” (il coupon di 400 euro per una crociera Costa), Monica da Cortà Fumei ha inviato un’email a filo.diretto@alleanza3-0.coop.it, con un semplice no a spesa con vista. E ha ottenuto la risposta che qui di seguito pubblichiamo. Identica è stata la risposta ad altri che hanno inviato analoghe email allo stesso indirizzo.
Al testo dell’email di Coop Alleanza segue l‘email di replica di Monica da Cortà Fumei.

Gentile sig.ra Da Cortà Fumei,​
la promozione “Spesa vista mare” è realizzata da Robintur Travel Group, la rete di agenzie di viaggio di proprietà di Coop Alleanza 3.0 che – con le insegne Robintur e Viaggi Coop – offre anche nei viaggi la convenienza, la qualità, l’attenzione alle persone e all’ambiente di Coop. Sulla questione delle grandi navi a Venezia, Robintur è pienamente a favore di una soluzione che superi la navigazione davanti a San Marco e nel canale della Giudecca, mettendo al riparo la città da ulteriori rischi ambientali. Mai come in questo momento l’attenzione alle persone, all’ambiente è improntata al rispetto e alla sicurezza. In generale, riguardo invece all’attività portuale complessiva generata da Robintur per la città, nel 2019, circa il 13 per cento dei clienti di una crociera è partito da Venezia come porto di imbarco, ma i clienti in transito sono stati meno del 3 per cento. Questa attività turistica ha generato un impatto positivo su un comparto che è fonte importante di occupazione e reddito per migliaia di lavoratori, anche veneziani e nella situazione attuale sappiamo quanto questo possa essere importante. Infine, nelle crociere che propone ai clienti e ai soci Coop, Robintur sceglie fornitori qualificati, che attuano rigorose politiche di controllo e riduzione dell’impatto ambientale della propria flotta navale. 

Ringrazio per la tempestiva risposta che però in realtà non risponde bene… Innanzitutto, chiunque abbia a cuore il delicato equilibrio di Venezia e della laguna non dovrebbe proprio avere in catalogo un’offerta crocieristica di questo genere. Trovo poi particolarmente inappropriata la “scusa” dell’attivita portuale: l’occupazione si salvaguarda e s’implementa, infatti, cambiando e migliorando la proposta anche del turismo via mare, non accodandosi alla peggiore.

Il turismo più accorto e consapevole (quello che genera utili per la città – e quindi buona occupazione – e non solo presenze “mordi e fuggi”) è ben altro, come dimostrano decine di studi. Le piccole navi o le crociere fluviali ne sono un esempio. “Imparare” dall’attuale crisi significa per Venezia lavorare per il ritorno e l’aumento di QUESTO turismo di qualità, non per le aberrazioni di quella monocultura turistica low cost che abbiamo troppo a lungo subito.

Ritengo Coop troppo “avvertita” per non rendersi conto di tutto ciò… Credo che questa offerta di crociera a buon mercato sia invece dettata esclusivamente da logiche di facile risparmio. Non è da voi. Credo dovreste tentare di assomigliare un po’ di più ai valori che avete sempre dichiarato…

Coop. Coupon crociere? No grazie ultima modifica: 2021-03-24T21:37:54+01:00 da MONICA DA CORTÀ FUMEI

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Lascia un commento