La preghiera pop di Tony Pagliuca

Intervista con lo storico leader delle Orme in vista dell’uscita del suo prossimo album, “Rosa mystica”.
GIOVANNI SAMPAOLO
Condividi
PDF

Incontro Tony Pagliuca nella sua abitazione di Mestre, una casa piena di musica: pianista la moglie Tatiana, musicisti validissimi i figli Alberto e Emanuele, strumenti musicali dappertutto, sintetizzatori, pianoforti, una batteria. Pagliuca è uno sperimentatore inarrestabile col gusto della sfida. E il suo nuovo disco è una sorpresa, una variazione continua che è il parallelo sonoro di un’evoluzione spirituale davvero emozionante.

Per dirla tutta: sai che sono un miscredente, non avrei mai immaginato che un disco basato sul rosario in latino mi avrebbe entusiasmato tanto. A chi si rivolge questo album?
Quelli che non si sono mai occupati di politica, oh yeah, quelli che i medici non sono poeti.
Quelli che pensano che la musica sacra sia una musica triste.
Quelli che bestemmiano perché credono in Dio.
Quelli che hanno paura del vaccino e quelli che si fanno più dosi perché così passa la paura.
Quelli che fin dalla nascita odiano i preti ma li chiamano in punto di morte.
Quelli che ascoltano prog, jazz, folk, pop, rock, e non hanno mai sentito una orchestra sinfonica suonare Beethoven.
Quelli che hanno sognato una vita spericolata e ora si gasano con i Måneskin.
Quelli che mi seguono perché ho lasciato le Orme e quelli che mi inseguono perché io ritorni alle Orme.

Tony Pagliuca

Mi colpisce la ricchezza formale di questo disco, che come nelle suite del migliore rock progressive fa riferimento a tanti stili – in questo caso soprattutto contemporanei e pop, ma non solo – pur restando assolutamente coerente.
Mi piace frequentare il mondo estroso della musica senza confini, e più mi ci addentro e più capisco che ho ancora tantissima strada da fare.
In Rosa Mystica la forma è allacciata ai cinque misteri che diventano una suite molto affine al poema sinfonico. I suoni che ho scelto vorrebbero descrivere delle nuove ricette elettro-acustiche.

Anche il latino in fondo ha una grande storia nel progressive, ci sono tanti dischi di gruppi prog interamente cantati in latino.
Ho scelto il latino come pane e vino, nutrimento essenziale, ma universale che comunica un senso di unità e nello stesso tempo ben si presta a essere musicato.

Tony Pagliuca con l’autore

Direi che la bellezza è proprio il messaggio spirituale più evidente di questo tuo riuscitissimo progetto artistico. Mi racconteresti come è nato?
Rosa Mystica è stata una vera impresa, sbocciata dopo sette anni di prove.
Nata dall’incontro con l’amico Vittore Ussardi, autore della melodia, e dalla sua totale fiducia per una mia libera orchestrazione, per cui forte di questa spinta ho dato a fondo a tutte le mie conoscenze umane e musicali.

Dopo quattro diverse rappresentazioni, eseguita la prima in chiesa con coro e computer, poi in veste estiva in piazza sempre con coro e base, ancora in chiesa con il coro gospel e gruppo rock e infine una mega versione al palasport con due cori e due orchestre.

Maturate queste esperienze, le ho riposte assieme alle altre nel mio cassetto dedicandomi ad altro, ma è arrivato all’improvviso il discografico che si è innamorato dell’idea e di comune accordo abbiamo progettato una versione elettroacustica che è diventata un disco.

Hai già idee per portare in giro dal vivo questa tua nuova proposta?
Stiamo lavorando per allestire un nuovo spettacolo, con l’ausilio di un giovane corpo di ballo e con le ultime tecnologie che partirà a maggio del 2022. Nel frattempo consiglio agli amici di ascoltare Rosa Mystica da seduti.

Altri progetti?
Parallelamente, in previsione dell’uscita del mio libro autobiografico Sulle orme di Toni, sto ultimando la scrittura di uno spettacolo teatrale dal titolo Ci incontriamo a teatro.

Allora grazie Maestro, e auguri.

Il CD Rosa Mystica di Tony Pagliuca è in uscita il 19 novembre 2021 per M.P. & Records, distribuzione G.T. Music Distribution.
Per prenotarlo clicca QUI. Per ulteriori info: Tel. 049-9470749 – e-mail: mprecords@mprecords.it

La preghiera pop di Tony Pagliuca ultima modifica: 2021-11-03T13:39:55+01:00 da GIOVANNI SAMPAOLO

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Lascia un commento

sostieni ytali.com

la sua indipendenza dipende da te

YTALI.COM È UNA RIVISTA GRATUITA E INDIPENDENTE. NON HA FINANZIATORI E VIVE GRAZIE AL SOSTEGNO DIRETTO DEI SUOI LETTORI. SE VUOI SOSTENERCI, PUOI FARLO CON UNA DONAZIONE LIBERA CHE ORA È ANCHE FISCALMENTE DETRAIBILE O DEDUCIBILE DAL TUO REDDITO, PERCHÉ SIAMO UN’A.P.S. ISCRITTA AL R.U.N.T.S. (art 83 Dlgs 117/2017)