adda passà ’a nuttata

Due anni senza abbracci, senza baci, senza stringerci e toccarci in spontanee manifestazioni d’affetto sono tanti, davvero troppi.
ANTON EMILIO KROGH
Condividi
PDF

Non ho mai particolarmente percepito la mascherina all’aperto come un obbligo imposto per legge. La uso dall’inizio della pandemia con raziocinio per la sicurezza mia e degli altri, e soprattutto in questo ultimo periodo in cui la possibilità di essere asintomatici grazie ai vaccini è molto alta. Quindi per me non cambierà nulla e con molta serenità continuerò a portarla quando la situazione lo richiederà, all’aperto o al chiuso che sia.

Il ritorno alla normalità è un percorso lungo, perché passa attraverso un’elaborazione psicologica e dell’inconscio, non seguendo certo dictat e leggi di un potere di cui per mille ragioni ognuno di noi si fida sempre di meno. Due anni senza abbracci, senza baci, senza stringerci e toccarci in spontanee manifestazioni d’affetto sono tanti, davvero troppi.

Ci vorrà un po’ di tempo per allentare e ritrovare piena fiducia, e i tempi saranno soggettivi per ognuno di noi. Chi lo farà domani dopo qualche tono trionfalistico di un tg, chi impiegherà molto più tempo. Da questa esperienza ne usciamo tutti con le ossa rotte, chi più, chi meno. Il Covid ci ha allontanati anziché unirci, ci ha reso sicuramente peggiori e questa è una grande amarezza, perché in fondo è stata ed è la nostra guerra del XXI secolo, ed eravamo cresciuti, almeno io, con i racconti dei nonni e dei genitori su quanto le guerre uniscano.

Detto questo, spero che davvero ne stiamo uscendo, restando convinto che al di là di come sia andata e dei tanti interessi economici che inevitabilmente sono emersi, se ne usciremo sarà solo grazie alla scienza e alla medicina.
Guardo alle teorie da stregoni e complottistiche, con una certa amarezza, soprattutto per l’assenza di dubbio con cui vengono portate avanti, anche da cari amici che stimo e a cui voglio un gran bene.

Per il resto adda passà ’a nuttata come disse un mio immenso conterraneo, e torneremo a indossare maschere solo per balli di carnevale e feste a tema che dovranno “inondare” le nostre vite per recuperare per quanto possibile il tempo perduto.

adda passà ’a nuttata ultima modifica: 2022-02-11T17:45:35+01:00 da ANTON EMILIO KROGH

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Lascia un commento

sostieni ytali.com

la sua indipendenza dipende da te

YTALI.COM È UNA RIVISTA GRATUITA E INDIPENDENTE. NON HA FINANZIATORI E VIVE GRAZIE AL SOSTEGNO DIRETTO DEI SUOI LETTORI. SE VUOI SOSTENERCI, PUOI FARLO CON UNA DONAZIONE LIBERA CHE ORA È ANCHE FISCALMENTE DETRAIBILE O DEDUCIBILE DAL TUO REDDITO, PERCHÉ SIAMO UN’A.P.S. ISCRITTA AL R.U.N.T.S. (art 83 Dlgs 117/2017)