Se Venezia si scopre pericolosa

COMITATO DANNI DA MOVIDA
Condividi
PDF

Venezia si scopre città pericolosa. Non solo per l’ultimo tragico evento accaduto alle Guglie sabato notte, ma per i sempre più frequenti episodi di risse, accoltellamenti, rapine in orario notturno. La presenza di spacciatori nelle zone “calde” della movida e non solo è ormai più che accertata dalle segnalazioni dei residenti. Purtroppo l’apertura di alcuni locali fino a tarda notte non fanno che acuire i problemi, perché attirano frequentazioni dubbie e spesso pericolose. A questo punto, sostiene il Comitato Danni da Movida, non è più solo un problema di schiamazzi e disturbo alla quiete ma una questione di sicurezza.
Dopo una certa ora la città non è in alcun modo presidiata e, senza controlli, diventa teatro di episodi malavitosi.

Per questo chiediamo fin da subito che s’intensifichino i controlli nelle diverse zone e che si rendano disponibili più pattuglie per intervenire prontamente, anche sulla base delle segnalazioni dei residenti. Chi abita in città rappresenta un presidio sociale e questo garantisce maggiore sicurezza anche per i tanti turisti che vi soggiornano. Invece la percezione di insicurezza aumenta ogni giorno di più e finirà che, come già avvenuto in altre città ritenute poco sicure, anche Venezia diventerà una meta turistica da evitare.

Se Venezia si scopre pericolosa ultima modifica: 2023-11-28T15:53:00+01:00 da COMITATO DANNI DA MOVIDA
Iscriviti alla newsletter di ytali.
Sostienici
DONA IL TUO 5 PER MILLE A YTALI
Aggiungi la tua firma e il codice fiscale 94097630274 nel riquadro SOSTEGNO DEGLI ENTI DEL TERZO SETTORE della tua dichiarazione dei redditi.
Grazie!

VAI AL PROSSIMO ARTICOLO:

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Lascia un commento