“Che ne sarà dei nostri figli”, di William Wall

scritto da GUIDO MOLTEDO

Che ne sarà dei nostri figli

i cui insegnanti non leggono più

che per giocare usano la punta delle dita

quando ogni bussata alla porta è un colpo

& le leggi dell’ospitalità sono state sospese a tempo indefinito

quando le notizie sono più eccitanti dei cartoni

quando le cose sono o nostre o cattive

& la reality TV è la TV realtà

& tutti i tipi di intelligenza sono inaffidabili

eccetto la contro-intelligenza

& il sogno di chiunque è possibile

& non esiste nulla di impossibile

eccetto lo spazio qualcosa

che i loro nonni avevano

un sogno impossibile anche per gli astronauti ora

“Che ne sarà dei nostri figli”, di William Wall

“Che ne sarà dei nostri figli”, di William Wall ultima modifica: 2016-10-04T00:01:25+00:00 da GUIDO MOLTEDO