“Immortalità”, di Vladimir Levchev

scritto da GUIDO MOLTEDO

Nella notte senza luna

sopra i prati

il vento sparge

vuote borse di plastica.

Sembrano fantasmi ma non sono

che corpi organici inanimati.

Non marciscono mai…

 

Chissà che non sia un sogno profetico

sull’immortalità dell’umanità?

“Immortalità”, di Vladimir Levchev

“Immortalità”, di Vladimir Levchev ultima modifica: 2016-12-24T17:11:59+00:00 da GUIDO MOLTEDO