“Io sono come la lupa”, di Alfonsina Storni

scritto da Studio MAB21

Io sono come la lupa. Me ne vado sola e rido
del branco. Mi guadagno il cibo ed è mio
dovunque sia, poiché ho una mano
che sa lavorare e cervello sano.
Chi mi può seguire venga con me,
ma io me ne sto ritta, di fronte al nemico,
la vita, e non temo il suo impeto fatale
perché ho sempre un pugnale pronto in mano.
Il figlio e dopo io e dopo… quel che sia!
Quel che prima mi chiami alla lotta.
Talvolta l’illusione di un bocciolo d’amore
che so sciupare prima ancora che diventi fiore.

“Io sono come la lupa”, di Alfonsina Storni

“Io sono come la lupa”, di Alfonsina Storni ultima modifica: 2017-02-14T08:40:16+00:00 da Studio MAB21