“Io vado, madre”, di Abdulla Goran

Studio MAB21
Condividi
PDF

Io vado, madre.

Se non torno,

sarò fiore di questa montagna,

frammento di terra per un mondo

più grande di questo.

Io vado, madre.

Se non torno,

il corpo esploderà là dove si tortura

e lo spirito flagellerà,

come l’uragano, tutte le porte.

Io vado…madre…

Se non torno,

la mia anima sarà parola …

per tutti i poeti.

“Io vado, madre”, di Abdulla Goran

“Io vado, madre”, di Abdulla Goran ultima modifica: 2017-11-16T09:33:46+01:00 da Studio MAB21
Iscriviti alla newsletter di ytali.
Sostienici
DONA IL TUO 5 PER MILLE A YTALI
Aggiungi la tua firma e il codice fiscale 94097630274 nel riquadro SOSTEGNO DEGLI ENTI DEL TERZO SETTORE della tua dichiarazione dei redditi.
Grazie!

VAI AL PROSSIMO ARTICOLO: