“L’albero m’è penetrato nelle mani”, di Ezra Pound

scritto da GUIDO MOLTEDO
Condividi
PDF

L’albero m’è penetrato nelle mani,

La sua linfa m’è ascesa nelle braccia,

L’albero m’è cresciuto nel seno –

Profondo,

I rami spuntano da me come braccia.

Sei albero,

Sei muschio,

Sei violette trascorse dal vento –

Creatura – alta tanto – tu sei,

E tutto questo è follia al mondo.

“L’albero m’è penetrato nelle mani”, di Ezra Pound

“L’albero m’è penetrato nelle mani”, di Ezra Pound ultima modifica: 2016-10-10T00:01:51+02:00 da GUIDO MOLTEDO

VAI AL PROSSIMO ARTICOLO: