“L’altra sera”, di Michele Obit

scritto da Studio MAB21

Ci siamo trovati l’altra sera
in quel monolocale
tre donne tre uomini o
qualcosa del genere
a parlarci delle nostre cose
giovani spompati con in testa
solo la voglia matta di
correre e mai
arrivare.
C’era una porta
l’unica.
Ho chiesto se era la porta
del bagno.
Sono entrato
mi sono guardato allo specchio
ho fatto le mie cose.
Ho tirato l’acqua.
Non andava.
Un po’ come tutto.

“L’altra sera”, di Michele Obit

“L’altra sera”, di Michele Obit ultima modifica: 2017-06-08T07:41:55+00:00 da Studio MAB21