“L’ornitologo pietoso”, di Umberto Saba

scritto da Studio MAB21

Raccolse un ornitologo pietoso
un espulso dal nido. Come l’ebbe
in mano vide ch’era un rosignolo.
In salvo lo portò con il timore
gli mancasse per via. Gli fece, a un fondo
di fiasco, un nido; ritrovò quel gramo
l’imbeccata e il calore. Fu allevarlo
cura non lieve, ed il dispendio certo
di molte uova di formiche. E ai giorni
sereni, ai primi gorgheggi, l’esperto
in un boschetto libertà gli dava.
“Più – diceva al perduto, e lo guardava
a terra e in ramo cercarsi – il tuo grazie
udrò sommesso”. E si sentì più solo.

“L’ornitologo pietoso”, di Umberto Saba

“L’ornitologo pietoso”, di Umberto Saba ultima modifica: 2017-02-02T08:15:09+00:00 da Studio MAB21