“Nessun uomo è un’Isola”, di John Donne

scritto da GUIDO MOLTEDO

Nessun uomo è un’Isola,

intero in se stesso.

Ogni uomo è un pezzo del Continente,

una parte della Terra.

Se una Zolla viene portata via dall’onda del Mare,

la Terra ne è diminuita,

come se un Promontorio fosse stato al suo posto,

o una Magione amica o la tua stessa Casa.

Ogni morte d’uomo mi diminusce,

perché io partecipo all’Umanità.

E così non mandare mai a chiedere per chi suona la Campana:

Essa suona per te.

“Nessun uomo è un’Isola”, di John Donne

“Nessun uomo è un’Isola”, di John Donne ultima modifica: 2016-10-30T00:08:40+00:00 da GUIDO MOLTEDO