“Se una notte d’inverno un viaggiatore”, di Lino Angiuli

Studio MAB21
Condividi
PDF

Generalmente le oscure miniere della notte
si trovano benoltre le gallerie scavate a mano
coi lamenti dai treni accecati dal nerofumo
vagoni che vagano lungo il binario d’ulisse
un poco all’indietro e un poco all’indentro
tirandosi appresso carrimerci stipati d’ombre
quasi sempre trasparenti eppure assai pesanti
ma proprio perciò fu inventata la notte da quel
padrone delle ferriere sceso a fare il macchinista
per condurre il sogno ad attraversare tutto intero
il tunnel dell’enorme e silenzioso bludiprussia.

“Se una notte d’inverno un viaggiatore”, di Lino Angiuli

“Se una notte d’inverno un viaggiatore”, di Lino Angiuli ultima modifica: 2023-08-19T11:27:26+02:00 da Studio MAB21
Iscriviti alla newsletter di ytali.
Sostienici
DONA IL TUO 5 PER MILLE A YTALI
Aggiungi la tua firma e il codice fiscale 94097630274 nel riquadro SOSTEGNO DEGLI ENTI DEL TERZO SETTORE della tua dichiarazione dei redditi.
Grazie!