“Tutto tutto e tutto gli aridi mondi sollevano / I”, di Dylan Thomas

scritto da Studio MAB21

Tutto tutto e tutto gli aridi mondi sollevano,
Il basamento del ghiaccio, il solido oceano,
Tutto dall’olio, dall’urto della lava.
Città di primavera, il fiore governato,
Ruotano dentro la terra che ruota,
Le città incenerite in un cerchio di fuoco.

Eccoti ora mia carne, mio compagno nudo,
Mammella del mare, domani membruto,
Verme nel cranio, recinta e incolta.
Tutto tutto e tutto, l’amante della spoglia,
Sparuto come il peccato, spumose le midolla.
Dalla carne tutto sollevano gli aridi mondi.

“Tutto tutto e tutto gli aridi mondi sollevano / I”, di Dylan Thomas

“Tutto tutto e tutto gli aridi mondi sollevano / I”, di Dylan Thomas ultima modifica: 2017-05-03T00:29:19+00:00 da Studio MAB21

VAI AL PROSSIMO ARTICOLO: