“Una buona poesia deve odorare di tè”, di Olav H. Hauge

scritto da Studio MAB21

Ho tre poesie,
disse.
Pensa, contare le poesie.
Emily le gettava
in un baule, io
non credo proprio che le contasse,
apriva solo un pacchetto di tè
e ne scriveva una nuova.
Era giusto. Una buona poesia
deve odorare di tè.
O di terra umida e legna appena tagliata.

“Una buona poesia deve odorare di tè”, di Olav H. Hauge

“Una buona poesia deve odorare di tè”, di Olav H. Hauge ultima modifica: 2017-10-23T11:14:27+00:00 da Studio MAB21