“Voglio un paese”, di Cahit Sıtkı Tarancı

scritto da GUIDO MOLTEDO

Voglio un paese,
Il cielo azzurro, il ramo verde, giallo il campo;
Che il luogo sia dei fiori e degli uccelli.

Voglio un paese,
Nessuna pena in testa, non nostalgia nel cuore;
E trovi fine la lotta tra fratelli.

Voglio un paese,
Non regni differenza fra il povero e il ricco, fra me e te;
E tutti copra un tetto nell’inverno.

 

Voglio un paese,
Sgorghi dall’anima la vita come amore;
E l’unica ragione del lamento, sia la morte.

“VOGLIO UN PAESE”, di Cahit Sıtkı Tarancı (traduzione di Necdet Adabağ)

“Voglio un paese”, di Cahit Sıtkı Tarancı ultima modifica: 2016-09-06T14:06:13+02:00 da GUIDO MOLTEDO

VAI AL PROSSIMO ARTICOLO: