Perché Poesia

(a cura di Gabrio Vitali)

Nel rapporto fra civiltà umana e pianeta, stiamo attraversando una crisi evolutiva, nella quale la micidiale e distruttiva declinazione dei tre flagelli, peste guerra e terremoto, che da sempre affliggono e spesso corrompono le civiltà nella storia, sta portando oggi verso derive collassanti e, forse, esiziali.
In tale contesto planetario, ovunque la poesia è di nuovo chiamata alla sua funzione antropologica più precipua e decisiva: quella di una corale e continua rivitalizzazione dei linguaggi, che informano i modelli di pensiero e di comportamento con i quali interroghiamo, ci raccontiamo e, quindi, viviamo la nostra condizione di donne e uomini e ci educhiamo, pertanto, a leggere e a comprendere lo stato della civiltà.
PERCHÉ POESIA vuole perciò essere un percorso di indagine nella poesia italiana contemporanea, nel corso del quale misurare e imparare le risorse che la lingua offre a rimodulare e rinnovare le forme e i valori che improntano le nostre percezioni della vita individuale e della storia collettiva, negli scenari locali e globali di quest’epoca inedita e difficile.

La fatica

CRISTIANO POLETTI 26 Ottobre 2022
Perché Poesia ultima modifica: 2022-12-05T03:54:38+01:00 da GUIDO MOLTEDO