#elezioniUsa2020. Il conto alla rovescia. Meno 51 giorni

Il Nevada passa da “probabile democratico” a “tendente democratico”. Una buona notizia per Trump che deve affrontare le accuse di influenzare i rapporti scientifici sul Covid-19.
scritto da MARCO MICHIELI
Condividi
PDF
  • Secondo Politico, gli assistenti alla comunicazione del dipartimento della salute – di nomina politica – hanno reclamato il diritto di rivedere e richiedere modifiche ai rapporti scientifici settimanali del Centers for Disease Control and Prevention che tracciano i progressi della pandemia di coronavirus. In alcune e-mail degli assistenti alle comunicazioni al direttore del CDC Robert Redfield e altri alti funzionari vi si sono vere e proprie lamentele poiché i rapporti dell’agenzia avrebbero minato i messaggi ottimistici del presidente Donald Trump sull’epidemia. Secondo l’inchiesta, i funzionari del CDC hanno reagito contro i cambiamenti più radicali, ma hanno sempre più acconsentito ai funzionari politici di rivedere i rapporti e, in alcuni casi, di modificare il testo.
  • The Cook Political Report sposta la Florida da “tendente democratico” a “indeciso” e il Nevada da “probabile democratico” a “tendente democratico”. Si tratta di buone notizie per Donald Trump. Il Nevada in particolare è diventato terreno di scontro tra repubblicani e democratici che vi hanno speso molti soldi in pubblicità elettorali. I democratici hanno perso tempo: la macchina organizzativa si è fermata a causa della pandemia e i repubblicani hanno registrato più persone, pur restando in svantaggio nel numero degli elettori registrati rispetto ai democratici. Come in altri stati, i repubblicani hanno investito molto nel porta a porta, una tecnica di registrazione e mobilitazione che i democratici hanno abbandonato quest’anno a causa dei rischi legati al Covid-19. L’altro problema è il voto latino. Questi elettori sono la spina dorsale di qualsiasi vittoria democratica nello stato. Anche se gli exit poll hanno mostrato che Clinton perdeva elettori bianchi di 18 punti, è stata in grado di ottenere una vittoria di 2,4 punti percentuali grazie al successo con gli elettori latinoamericani e africano-americani.
  • Il candidato democratico per un seggio alla Camera degli Stati Uniti in Georgia si è ritirato dalla corsa per ragioni familiari, aprendo la via per la vittoria a novembre per Marjorie Taylor Greene, una candidata repubblicana sostenitrice delle teorie QAnon. La legge in Georgia afferma che un candidato che si ritira meno di 60 giorni prima delle elezioni non può essere sostituito al ballottaggio. Greene è nota per sostenere teorie complottiste antisemite e per i commenti razzisti nei confronti di latini e africano-americani
  • Biden è davanti Trump a livello nazionale e in molti swing states sui temi come il Covid-19, l’assistenza sanitaria e persino il crimine. Ma negli stati chiave Trump è considerato più affidabile di Biden sull’economia. Questo vantaggio ha iniziato a preoccupare alcuni alleati di Biden, che dicono che deve fare di più per neutralizzare il tema o Trump potrebbe usarlo per conquistare altri elettori. Il vantaggio del presidente sul tema persiste anche con l’8,4% di disoccupazione e con una recessione che secondo i Democratici è stata alimentata dalla cattiva gestione della pandemia da parte di Trump. In Wisconsin, Trump gode di un’approvazione netta di 8 punti sulla sua gestione dell’economia in un nuovo sondaggio della Marquette Law School. In Florida, Trump supera Biden di 13 punti su quale candidato sia migliore per l’economia, e in Pennsylvania supera Biden di 10 punti sulla stessa domanda in un paio di sondaggi NBC/Marist pubblicati questa settimana.
  • Ieri, il dipartimento del tesoro ha ufficialmente etichettato Andriy Derkach come “un agente russo attivo da oltre un decennio, mantenendo stretti collegamenti con i servizi segreti russi”. Derkach, che è deputato al parlamento ucraino, ha aiutato nei mesi scorsi Rudy Giuliani, avvocato di Trump, a diffondere audio che pretendevano di documentare le irregolarità di Joe Biden nei suoi rapporti come vice presidente con il governo ucraino. Alla fine del 2019, i due sono anche apparsi insieme su One America News Network, dove hanno sostenuto le loro accuse di corruzione contro Biden.
BidenTrump

Grazie al tuo sostegno
ytali sarà in grado di proseguire le pubblicazioni nel 2020.
Clicca qui per partecipare alla raccolta fondi.

Your support will give ytali the chance to carry on in 2020.
Click here to contribute to the fundraising.

Votre soutien donnera à ytali la chance de continuer en 2020.
Cliquez ici pour contribuer à la collecte de fonds
.

#elezioniUsa2020. Il conto alla rovescia. Meno 51 giorni ultima modifica: 2020-09-12T08:52:51+02:00 da MARCO MICHIELI

VAI AL PROSSIMO ARTICOLO:

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Lascia un commento